Attività
Attività
L’ associazione Lilium non considera la cultura solo in forma statica e classica, ma cerca di cogliere tutti gli aspetti artistici, storici e culturali e di esternarli anche in maniera originale e dinamica.

Tra le attività proposte fino ad oggi troviamo:

Caccia al tesoro
La caccia al tesoro è un’iniziativa che permette ai partecipanti di avvicinarsi in maniera dilettevole alla storia di un luogo affascinante che altrimenti rischierebbe di rimanere sconosciuta.

Questa attività è rivolta principalmente a bambini, ma può essere estesa a qualsiasi fascia di età che abbia come prerogativa assoluta la voglia di divertirsi. Infatti, la caccia al tesoro ha lo scopo di scoprire e conoscere in modo più accattivante ed intuitivo monumenti, vicoli, edicole, portali, palazzi, e panorami che arricchiscono il Centro Storico di Polla rendendolo semplicemente unico.

In genere, la caccia al tesoro è strutturata in questo modo:

  • – Si compongono delle squadre, per un massimo di 6, poiché  simbolicamente si associano i nomi delle sei antiche porte dalle quali si accedeva alla cittadina fortificata: “Castrum Pollae”;
  • – Vengono realizzati degli indovinelli (con difficoltà variabile in base alla fascia d’età) e nascosti in vari punti in modo tale che una volta trovata la soluzione si è in grado di proseguire per la tappa successiva;
  • – Alla fine il gruppo che completa per primo il percorso vince e viene premiato.
Laboratorio di lettura

L’ associazione Lilium, firmataria del Patto della Lettura del Comune di Polla, si vede sensibile verso questa tematica perché nell’era del digitale ci si è completamente dimenticati del più potente mezzo di comunicazione che ha sfidato i secoli, ma ne è uscito sempre vincitore: il libro.  Spesso, i ragazzi e anche gli adulti hanno dimenticato cosa si prova a sfogliare un libro, ad assaporarne il profumo, a perdersi o ad emozionarsi per una storia di qualsiasi genere.

Trasmettere la potenza della lettura alle persone è come regalare loro un biglietto per una meta inesplorata, un viaggio alla scoperta di nuovi mondi, un arricchimento personale senza eguali, stando comodamente seduti.

L’associazione promuove la lettura attraverso due approcci diversi e interessanti in base alla fascia di età. Per i più piccoli si propone la “letture in compagnia”, una lettura libera capace di porre il bambino in relazione con sé stesso e gli altri, sradicando il concetto della lettura come dovere scolastico. Mentre, per i più grandi una “lettura animata” una lettura in pubblico che attraverso la mimica e la voce del/i lettore/i prende vita dinanzi agli occhi degli ascoltatori/spettatori. Un buon lettore è colui che si pone anche in senso critico verso il testo, per questo abbiamo scelto di iniziare il nostro percorso di lettura animata con “Garibaldi era comunista” un esilarante libro di Luciano De Crescenzo che pone delle domande curiose ai vari personaggi che hanno fatto la storia.

Laboratori di riciclo “Eco-art o ArterEco”
“Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma”. Questa nota citazione del chimico francese Antoine Laurent de Lavoisier ci invoglia, in questo periodo storico dove tra i problemi più discussi troviamo il surriscaldamento globale, a lavorare, anche se in un contesto ridotto, per rendere ancora più vicino questo problema e cercare di sensibilizzare più persone possibili al riciclo e al riutilizzo di quei materiali tanto dannosi all’ ambiente. Prendere esempio dalla natura è la chiave vincente per contribuire a migliorare questo mondo.

Infatti, in natura non esiste il concetto di rifiuto semplicemente perché tutto ciò che crea non viene mai scartato e lo impiega nuovamente per il suo sostentamento. L’ essere umano per vivere in piena armonia con essa dovrebbe prendere spunto ed esempio. L’ uomo purtroppo per egoismo e nel totale disinteresse continua a distruggere e non bastano le continue campagne di sensibilizzazione ambientale perché ancora manca la giusta predisposizione e mentalità.

Con questi presupposti l’associazione ha deciso di portare avanti il discorso ambientalistico tramite laboratori artistico-creativi che hanno come fine quello di dare una seconda vita ad oggetti che altrimenti, in una società altamente consumistica come quella attuale, andrebbero dispersi tanto da incentivare ancora di più l’inquinamento. Questa attività non solo potrebbe essere uno stimolo e una valida motivazione per rispettare l’ambiente, ma è anche un modo per attivare la creatività dei più piccoli e non solo. All’ interno dell‘ associazione ci sono già membri che nel loro privato fanno questo tipo di attività e si sono messi ben volentieri a disposizione affinché più persone possano appassionarsi a questo progetto che unisce il riciclo alla creatività e alla stimolazione sensoriale. Educare i bambini a questa tipologia di attività e trasferire loro i concetti del riutilizzo è sicuramente una grande sfida che vogliamo provare ad affrontare.

Mostre d’ arte
La cultura va alimentata con tutte le forme di conoscenza e l’arte sicuramente può considerarsi una di queste. Viviamo in un periodo storico dove l’apparenza, la superficie conta più di quanto si nasconde nelle profondità e nell’ essenza delle cose e questa forma di preconcetto esiste anche nel sistema dell’arte, soprattutto nei confronti dell’arte contemporanea. Come associazione proviamo ad avvicinare più persone a questo mondo che può sembrare complesso, ma fondamentalmente è un mondo in cui ognuno può immergersi e trovare qualcosa di sé stesso. Questo contatto lo proviamo ad instaurare grazie a ciò che il nostro territorio ci offre, grazie alle risorse e ai talenti che spesso non conosciamo e che ignoriamo. Ci sono molti artisti che cercano di emergere e di portare il nostro stesso messaggio, noi ci prodighiamo semplicemente nel fare da tramite e di aiutarli a far conoscere il loro linguaggio. Però non ci limitiamo solo ad una specifica forma d’ arte, ma ci apriamo a più livelli proprio perché l’arte non deve essere settoriale, ma deve abbracciare ogni sua rappresentazione. Quindi le nostre attività future contemplano progetti legati all’ architettura, a collaborazioni con artisti ed altre figure legate al sistema artistico. Per inaugurare queste nostre attività e come inizio di questo percorso artistico-culturale, nel maggio scorso l’ associazione ha organizzato una mostra d’ arte contemporanea curata da un membro della stessa associazione con il titolo “L’essenza nell’ apparenza” dove sono stati coinvolti 13 artisti provenienti dal Vallo di Diano e dal Cilento portando avanti il progetto di valorizzazione dei talenti del territorio, artisti pluripremiati e che nonostante questo sempre pronti a mettersi in discussione. Come già detto questa mostra è stata soltanto l’inizio di tante altre che ne verranno organizzate che abbracceranno ogni tipologia di espressione artistica e che coinvolgerà chiunque sia volenteroso di mettersi in gioco.